A.O.T. WINGS OF FREEDOM – attacco dei giganti!

A.O.T. WINGS OF FREEDOM, o semplicemente Attacco dei Titani per farvi capire meglio di cosa stiamo parlando, è un gioco della Omega Force che uscirà il 26 Agosto 2016, per PlayStation 4, PlayStation 3, PlayStation Vita, Xbox One, Microsoft Windows.

Per chi non sapesse minimamente di cosa stiamo parlando, invito innanzi tutto a leggersi i manga di Attacco dei Titani, o per i più pigri, di guardarsi l’Hanime. Credetemi, non sono uno che passa il tempo a guardare gli Hanime, ma questo è stato uno dei pochi e… WOW.

A.O.T. WINGS OF FREEDOM segue a grandi linee la trama del manga o dell’hanime e cercherò nel miglior modo possibile, di convincervi a vederlo, ma soprattutto a giocarlo

Trama

Non sapendo esattamente da dove parte il gioco, vi ricapitolo un po’ tutto:

Ci ritroviamo in una sorta di medioevo, dove la razza umana sembra ormai destinata all’estinzione a cause di giganti che vagano per il mondo. Una cittadina è riuscita a murarsi con mura alte 15 metri, poiché i giganti hanno misure che variano dai 3 ai 15 metri. La città ha più strati di mura interne.

Un bel giorno, un gigante alto 50 metri, mai visto, sfonda un portone di queste mura, causando panico e distruzione, difatti i giganti si cibano degli umani, anche se apparentemente non hanno bisogno di sfamarsi, probabilmente lo fanno solo per divertimento, per estinguere definitivamente la razza umana.

Le poche persone che riescono a scappare, si rifugiano nel secondo livello, ovvero il secondo strato di mura. Tra questi Eren Jaeger , Mikasa Ackermann e Armin Arelet. I protagonisti sia dell’Hanime/Manga, che del gioco, in particolare Eren, che vedendo divorare la madre sotto gli occhi (scena molto cruenta), giura di ucciderli tutti.

Una volta cresciuti, gli amici si arruolano nell’esercito per contrastare i giganti. Tante le insidie e i misteri riguardante questa storia, come per esempio “da dove arrivano i giganti?” “perché il gigante da 50 metri è così diverso dai suoi simili?” e molto altro ancora.

Il gioco

Una cosa che non vi ho ancora detto, è il fatto che l’esercito è specializzato in attacchi acrobatici con spade simili a catane e propulsori speciali che permettono di volare e di lanciare fili di metallo, in grado di attaccarsi a strutture e nemici.

Tutto questo è necessario perché l’unico punto debole dei giganti è dietro il collo; lacerando quella parte, muoiono sul colpo definitivamente.

Il gameplay di A.O.T. WINGS OF FREEDOM è eccezionale ed è pressoché identico all’ Hanime/manga, potendo saltare tra i vari palazzi e cercando di uccidere più giganti possibili, ma occhio, se vi dovessero afferrare, vi mangerebbero senza esitare.

Le sorprese non finiscono qui, difatti, senza dirvi di più (perché sarete voi a scoprirlo nel caso non aveste mai visto o letto “Attacco dei giganti”), potremo essere a nostra volta un gigante, per massacrare a suon di cazzotti i temutissimi rivali.

Beh.. vi ho convinti?

 

Facebook Comments

Add Comment